Aristotele e la scienza della totalità per il riavvicinamento dell’uomo alla natura

aristotele-uomo-e-natura
19 Mag 2015

Aristotele e la scienza della totalità per il riavvicinamento dell’uomo alla natura

Siamo in periodo di crisi. Crisi dal greco viene tradotto con “decisione”!

Potrebbe sembrare una banalizzazione, ma è certo che sinergie con il “green” possono elevare il risultato dell’operato in tantissime delle nostre realtà; anche se le esigenze di un supporto dell’ecologia-che può essere l’insieme di concezioni etiche o di imposizioni istituzionali, sociali ed economiche- possono essere molto eterogenee. La dipendenza reciproca fra noi e l’ambiente-appunto l’ampio concetto di ecologia- è un fenomeno che coinvolge tanti ambiti di vita come le arti e i mestieri (sottintendendo l’educazione e civilizzazione ecologica) cosicché la sensibilità ecologica diventi lo strumento chiave di lettura per comprendere e decidere di investire parte delle proprie azioni quotidiane per senso “verde”.

Con la citazione seguente del grande pensatore Aristotele, tentiamo di riassumere la sensazione del riavvicinamento alla natura, che può essere molto appagante:

“Gli uomini, sia nel nostro tempo che da principio, hanno cominciato a filosofare a causa della meraviglia, poiché dapprincipio essi si meravigliavano delle stranezze che erano a portata di mano, e in un secondo momento, a poco a poco, procedendo in questo stesso modo, affrontarono maggiori difficoltà, quali le affezioni della luna e del sole e delle stelle e l’origine dell’universo.”

Aristotele “Il Lettore” cosi soprannominato dal Platone perché amava rimanere in disparte a leggere i libri che egli stesso aveva raccolto (tanti furono i libri che la sua raccolta diventa la prima biblioteca di natura privata) piuttosto che filosofeggiare con il maestro-Platone appunto-e gli altri pensatori del suo periodo, con la sua Etica Nicomachea portò in primo piano il bene dell’uomo. Anche oggi sopravviene l ‘esigenza di avere del bene atto a valorizzare i nostri mestieri ci rende virtuosi con l’ambiente e con noi stessi.